Banner Isole Foreste 1 Banner Isole Foreste 3 Banner Isole Foreste 2 Banner Isole Foreste 4 Banner Isole Foreste 5

Autore

Condividi

Parco Adda Sud - La ciclabile lungo l’Adda e il Po nei parchi naturali

Sito web www.parcoaddasud.it
E-mail info@parcoaddasud.it
Tel. 0371-411129
Indirizzo e numero civico viale Dalmazia, 10
Città Lodi

Silverio Gori, Presidente del Parco Adda Sud, presenta il percorso naturalistico da Rivolta d'Adda fino a Lodi della Greenway dell'Adda Sud. L'architetto Marcella Datei, progettista e direttore dei lavori, illustra i dettagli tecnici delle realizzazioni, a basso impatto, che rispettano e ripristinano i sentieri esistenti.

 

Il Parco Adda Sud è uno dei patrimoni più importanti della Lombardia ed una delle ricchezze, naturalistiche e artistiche, di maggior rilievo e “tenuta” storica. Obiettivo del progetto, infatti, è quello di unire i percorsi dell’Adda in prossimità dei parchi Adda Sud e Nord, creando una rete di piste ciclabili che metteranno in comunicazione i comuni di Rivolta d’Adda, Comazzo, Merlino, Zelo Buon Persico, Spino d’Adda e Boffalora d’Adda. Da Boffalora, inoltre, sarà possibile collegarsi alla rete ciclabile della Provincia di Lodi per riprendere quella cremonese a Pizzighettone e da lì immettersi nella ciclovia del Po.

A punteggiare la rete di sentieri è il fiume nei suoi tratti più belli e incontaminati, e poi spiagge, boschi di una varietà entusiasmante, e naturalmente capolavori dell’arte e dell’architettura, dalla Basilica di Santa Maria e di San Sigismondo, uno degli esempi più alti di romanico lombardo, agli affreschi della chiesetta di Santa Maria con uno splendido ciclo di affreschi cinquecenteschi, attribuiti a Bernardino Zenale. E ancora dal Castello visconteo di Pandino, del XIV secolo, alla pieve protoromanica di San Martino, lungo il Canale Vacchelli.

La “duplice scala” di lavoro, ovvero il recupero dei sentieri esistenti e l’idea che questi abbiano un ruolo fondamentale del disegno interprovinciale della viabilità a basso impatto, si misura anche con il progetto della rete ecologica provinciale e regionale. E’ stato però necessario prevedere alcuni attraversamenti che sono stati immaginati nel rispetto tipologico della tradizione dei passaggi della pianura lombarda. L’efficacia delle iniziative intraprese induce a ritenere significativo il completamento del sistema ciclabile del fiume Adda, inteso come elemento di valorizzazione, promozione e salvaguardia della biodiversità e del paesaggio e al contempo come veicolo per un turismo sostenibile, volto a contribuire positivamente alla scoperta dei territorio dei Parco da parte di flussi di turisti e di escursionisti.

Mappa

Risorse nelle vicinanze...loading